Esame pelvico durante la gravidanza - è davvero necessario?

 
Anonim

Durante la gravidanza, è probabile che tu abbia un numero di controlli prenatali con il tuo medico.

Questi controlli sono per monitorare la tua salute e il tuo benessere, così come per controllare la crescita e lo sviluppo del tuo bambino.

Alcuni medici e ostetriche offrono esami pelvici come parte della loro assistenza prenatale.

Anche se ci sono ragioni per cui un esame vaginale potrebbe essere necessario durante la gravidanza, è comunque un intervento, e ogni donna dovrebbe conoscere i rischi e i benefici prima di averne uno.

Se hai parlato con madri esperte, potresti assumere che gli esami vaginali prenatali sono una parte normale e necessaria della cura. Mentre ci sono casi in cui gli esami vaginali possono essere utili prima del travaglio, in una gravidanza a lungo termine di solito non forniscono alcuna informazione necessaria.

Come si esegue un esame pelvico?

Quando hai un esame pelvico, rimuovi gli indumenti più bassi e giacciono sul tavolo. L'operatore sanitario colloca un indice e un dito guantati nella vagina e valuta la cervice. Questo può sentirsi a disagio, o anche doloroso, e alcune donne trovano l'esame angosciante.

Il fornitore di cure sente quanto è morbida o matura la cervice e se c'è un assottigliamento (effacimento) o apertura (dilatazione) della cervice. Viene anche valutata la posizione della cervice - se è posteriore (rivolta verso il coccige) o anteriore (verso la parte anteriore). Altri dettagli possono essere annotati, ad esempio fino a che punto il bacino è disceso, se non del tutto, e in quale direzione il bambino sta affrontando (presentazione).

Perché sono offerti gli esami pelvici?

Nella maggior parte dei casi, un esame - per eseguire un pap test e altri test - verrà eseguito all'inizio della gravidanza. Se non ci sono complicazioni durante la gravidanza, di solito non ci saranno ulteriori esami fino a circa 36 settimane. Dopo questo periodo, è comune per i praticanti (specialmente negli Stati Uniti) fare esami ad ogni visita durante il resto della gravidanza. La logica per questo è controllare le modifiche alla cervice e determinare se il travaglio è imminente.

Alcuni praticanti vogliono fare un esame vaginale ad ogni visita prenatale durante la gravidanza. A meno che non ci siano ragioni mediche convincenti, questo non è necessario.

Ragioni mediche per un esame pelvico durante la gravidanza

  • Storia di sterilità
  • Problemi ginecologici
  • Rapporto sessuale doloroso
  • Sospetto di problemi cervicali, come cicatrici o parto prematuro
  • La necessità di verificare quanto sia favorevole la cervice, se è necessaria l'induzione.

Può un esame pelvico indicare quando entrerò in travaglio?

Una delle cose che una valutazione della tua cervice non può fare è determinare il giorno e l'ora in cui andrai in travaglio. In effetti, la ricerca ha scoperto che c'è una particolare sostanza, secreta dai polmoni del tuo bambino, che fa scattare il travaglio. Quindi la tua cervice non è sicuramente un buon indicatore di ciò che potrebbe accadere in futuro.

Una cervice che è morbida e dilatata oggi non suggerisce che domani o il giorno dopo maturerà o si dilaterà di più. Spesso le donne incinte possono essere leggermente dilatate (1-2 cm) per settimane prima che inizi effettivamente il travaglio.

La dilatazione cervicale dipende da fattori che sfuggono al nostro controllo. Molte donne sperimentano un lungo prelabour e un lavoro rapido e attivo - dove il travaglio precoce ha svolto gran parte del lavoro di maturazione e addolcimento della cervice, e la dilatazione è rapida. Altre donne potrebbero avere molte ore di lavoro prima che la cervice sia dilatata. Una cervice alta, tesa e chiusa un giorno potrebbe iniziare a diluire e dilatare la successiva.

Ci sono rischi negli esami pelvici?

Sebbene il fornitore di cure stia usando un guanto sterile, c'è una possibilità che i batteri della vagina vengano spinti verso l'alto nella cervice. Ciò aumenta il rischio di infezione delle membrane del sacco amniotico, che è una seria complicazione.

C'è anche il rischio di stimolare la cervice e rompere le membrane (PROM). Se non sei dovuto, o il tuo bambino non è pronto a nascere, questo può portare a più interventi durante il travaglio, come l'aumento delle contrazioni, il monitoraggio fetale continuo, l'induzione, o persino il taglio cesareo.

Ci sono anche aspetti psicologici degli esami pelvici. Molte donne a cui viene detto che sono così tanti centimetri dilatati, con una cervice morbida e matura, si aspettano di entrare immediatamente in travaglio. Eppure i giorni passano e sono ancora incinta. Questa aspettativa e delusione possono portarli a dare il consenso o richiedere un'induzione.

Che cosa succede se il mio fornitore di cure mi dice che devo avere un esame pelvico?

Se il tuo medico insiste su un esame pelvico, è importante sapere perché. Chiedi il motivo specifico dell'esame, che cosa mira a scoprire e come cambierà qualcosa per la tua gravidanza o nascita.

Se non sei convinto che ci sia una buona ragione per un esame pelvico, allora sei nei tuoi diritti di rifiutarlo o di richiedere una seconda opinione.

Se decidi di andare avanti con l'esame, assicurati che la vescica sia vuota e che tu sia calda, comoda e adeguatamente coperta. La tua privacy deve essere garantita e nessun altro personale dovrebbe essere presente se non lo desideri. Respirare profondamente e rilassare i muscoli del pavimento pelvico per limitare il disagio.

Avere un esame pelvico durante la gravidanza dovrebbe essere qualcosa che decidi solo dopo aver avuto tutti i fatti. Dovresti capire perché l'esame è stato suggerito, cosa spera di scoprire dal tuo fornitore di assistenza e come queste informazioni saranno d'aiuto. La procedura deve essere spiegata a te e il tuo consenso informato deve essere ottenuto.

Letture consigliate: quali sono le cause del travaglio? e "Mi dispiace che tu non sia in travaglio" - Come trattare queste parole.