Gravidanza dopo l'aborto: 5 modi per sentirsi diversi

 
Anonim

La gravidanza per la maggior parte delle donne è un tempo per guardare al futuro, per prepararsi alla nascita del tuo bambino e immaginare chi saranno.

Ma per alcune donne, la gravidanza non è un'esperienza gioiosa e piena di speranza.

Ciò è particolarmente vero per le donne che hanno subito aborti spontanei o aborti ricorrenti. Restare incinta di nuovo può essere un ottovolante emotivo.

L'innocenza della gravidanza è scomparsa, sostituita da una serie di emozioni come paura, ansia e senso di colpa.

Cercare di riprovare può causare molto stress, poiché la consapevolezza del potenziale dolore prevale sulla gioia potenziale. Esistono molti modi in cui la gravidanza dopo la perdita è diversa.

Gravidanza dopo l'aborto spontaneo

Ecco alcune differenze che potresti sperimentare durante la gravidanza dopo un aborto spontaneo:

1: Hyperawareness delle azioni, dei sentimenti e dell'ambiente

Una nuova gravidanza dopo una perdita può metterti in uno stato di ansia acuta. Non è raro che le donne si incolpano per il loro aborto, pensando di aver fatto qualcosa di dannoso.

Potresti sentire la necessità di essere estremamente cauto nell'evitare ogni potenziale danno e preoccupazione per cose che sono fuori dal tuo controllo.

Questo stato di emozioni può essere molto stressante e causare inutili sofferenze.

La maggior parte degli aborti spontanei sono il risultato di anomalie cromosomiche che impediscono il proseguimento della gravidanza. Sapere questo è poca consolazione, tuttavia, può aiutarti a ricordare che è molto improbabile che tu abbia causato il tuo aborto spontaneo.

# 2: Paura del legame

È normale avere paura di perdere un altro bambino. Molte donne si sentono disconnesse alla loro nuova gravidanza come misura protettiva nel caso qualcosa vada storto. Stai anche piangendo per il bambino che hai perso e questo può rendere difficile sentirti connesso al bambino che stai trasportando.

Allo stesso tempo, puoi provare un incredibile senso di colpa per non voler sentirti connesso. Ogni scansione o test può causare un sacco di ansia e paura, in attesa di vedere se tutto è a posto e poi passare al prossimo traguardo. Vivere con queste emozioni può essere drenante e mettere un sacco di stress su di te e il tuo partner.

Spesso dopo aver superato il punto della tua precedente perdita, potresti sentirti meno ansioso e iniziare a credere che le cose andranno bene. Prendi ogni giorno alla volta e ricorda che ciò che provi per la tua gravidanza non cambierà il risultato.

3: la solitudine nella tua esperienza

Potresti aver annunciato con gioia la tua precedente gravidanza alla tua famiglia e ai tuoi amici, senza pensare che lo avresti detto più tardi della tua perdita.

Con la tua prossima gravidanza, il tuo istinto potrebbe essere quello di mantenere la tua gravidanza un segreto invece di condividerlo come una buona notizia. Può essere difficile pensare in anticipo all'acquisto di articoli per bambini o anche parlare con il tuo capo del congedo di maternità quando pensi che ci sia un potenziale disastro.

Mentre questa è una reazione comprensibile, può aumentare il senso di solitudine. In un momento in cui hai bisogno di maggiore sostegno, ti senti meno vulnerabile se taci perché sei incinta.

Può essere utile scegliere uno o due amici fidati come network di supporto finché non si è pronti a condividere le notizie sulla gravidanza. Molte donne che vivono l'aborto spontaneo sono sorprese di scoprire che non sono sole quando si aprono ad altre persone. La maggior parte delle donne in età fertile nella tua cerchia avrà subito un aborto e capirà le paure che ha.

# 4: Invidia di altre donne incinte

Potresti vedere altre donne incinte e sentirti invidioso che si lamentino di avere la nausea mattutina o di sentirsi esausti. Ogni gemma di gravidanza è un segno positivo del fatto che le cose stanno continuando e che ti piacerebbe avere i ricordi fisici di essere incinta.

Tutte le gravidanze sono diverse e alcune donne possono avere due gravidanze che sono mondi a parte in termini di sintomi. Potrebbe essere che il tuo corpo riconosce gli ormoni della gravidanza e non reagisce come b>

Trovare un equilibrio è impegnativo. Parlare con il tuo medico delle tue paure può alleviare alcune delle tue preoccupazioni. Potresti sentirti più rassicurato con test extra prenatali o preferisci prenderlo ogni giorno. Essere invidiosi dell'esperienza di un'altra persona non significa che non sei felice di essere di nuovo incinta.

# 5: Paura di essere felice

La parte più difficile della gravidanza dopo l'aborto è la possibilità di un altro aborto spontaneo. È molto difficile farti sentire felice ed entusiasta della tua nuova gravidanza. Molte donne tengono a freno i loro sentimenti positivi mentre sentono che sta invitando il disastro a mostrare troppa felicità.

Potresti pensare al futuro in termini di "se le cose si risolvono" o "se il bambino è nato" ed evitare di comprare qualcosa per il bambino - o anche di ritardare la scelta dei nomi. Mentre può farti sentire più in controllo di aspettarti il ​​peggio e di essere felicemente sorpreso quando ciò non accade, il tempo in cui sei incinta è unico e non sarà mai più replicato.

Potrebbe essere il primo battito del tuo bambino che sta accelerando o raggiungendo l'ultimo mese di gravidanza; potrebbe scoprire se il tuo bambino è un maschio o una femmina. Il momento di felicità che questo bambino è venuto da te arriverà e ti sentirai più rilassato e speranzoso, pronto a goderti l'esperienza di portare questa nuova vita.

Gli arcobaleni sono la bellezza che viene dopo una tempesta e sono un simbolo di speranza. Questo è il modo in cui molte donne descrivono il loro bambino concepito dopo aborto, morte in utero o perdita. Un bambino arcobaleno non prende il posto del bambino che se n'è andato, e potresti sentirti in conflitto sull'amare il tuo nuovo bambino nel modo in cui ami il bambino che hai perso. Ci sarà sempre posto nel tuo cuore per il bambino che avrebbe potuto essere e per i bambini che tieni tra le braccia.

Lettura consigliata

  • Come sostenere qualcuno dopo un aborto o una perdita