5 modi per (rispettosamente) in disaccordo

Il Video Femminile: Atheism 2.0 | Alain de Botton (Novembre 2018).

 
Anonim

5 modi per (rispettosamente) in disaccordo

È più facile essere d'accordo che non essere d'accordo. Ma possiamo imparare molto dalle conversazioni in cui non vediamo gli occhi - se possiamo ascoltare e parlare razionalmente, cioè.

Sfortunatamente, molti di noi o si allontanano completamente dai disaccordi o li perdono quando le cose non vanno a modo nostro. Questi 5 suggerimenti possono aiutare a mantenere i disaccordi costruttivi, sia che tu stia parlando con un genitore, un amico o chiunque altro:

  1. Non renderlo personale. Se ti arrabbi, può aiutare a ricordare che sei arrabbiato con l'idea o il concetto che il tuo genitore (o amico, allenatore, collaboratore, ecc.) Sta sollevando, non la persona.
  2. Evita di mettere giù le idee e le convinzioni dell'altra persona. Se sei mai stato a capo di una tirata o di una disapprovazione di qualcuno, sai quanto può essere prezioso usando linguaggio e comportamenti rispettosi. Quindi, invece di dire quello che potresti pensare ("Questa è un'idea stupida!"), Prova: "Non sono d'accordo, ed ecco perché." Resisti alla tentazione di urlare, usare il sarcasmo o fare commenti sprezzanti e avrai maggiori possibilità di ottenere il tuo punto di vista.
  3. Usa le dichiarazioni "I" per comunicare come ti senti, cosa pensi, e cosa vuoi o hai bisogno. Usare le affermazioni "tu" può sembrare polemico. Ad esempio, raccontando a tua mamma o papà, "Mi ricordi sempre delle mie faccende il mercoledì quando sai che ho un sacco di compiti a casa" ha un tono molto diverso da "Mi sento sotto pressione perché ho un sacco di compiti stasera. Posso fare quelle faccende domani? "
  4. Ascolta l'altro punto di vista. Essere un buon ascoltatore è un modo per dimostrare di rispettare e comprendere la prospettiva dell'altra persona. Ciò rende più probabile che lui o lei farà lo stesso per te. Quando l'altra persona sta parlando, cerca di impedirti di pensare al motivo per cui non sei d'accordo o cosa dirai dopo. Invece, concentrati su ciò che viene detto. Quando è il tuo turno di parlare, ripeti tutti i punti chiave fatti dall'altra persona per mostrarti ascoltato e sentito ciò che è stato detto. Quindi presenta con calma il tuo caso e perché non sei d'accordo.
  5. Stai calmo. Questa è la cosa più importante che puoi fare per mantenere una conversazione in pista. Certo, è una grande sfida rimanere calmi e razionali quando ti senti arrabbiato o appassionato di qualcosa - soprattutto se la persona con cui stai parlando si scalda. Potrebbe essere necessario essere il maturo che gestisce la conversazione, anche se l'altra persona è un genitore o qualcuno che dovrebbe conoscere meglio.

Il rispetto va oltre le conversazioni difficili, naturalmente. Essere utili e premurosi nei confronti di familiari, insegnanti o allenatori nelle nostre azioni quotidiane aiuta tutti noi (di nuovo, inclusi i genitori!) A stabilire una base per quei momenti in cui potremmo non essere d'accordo.