Il mio amico ha l'HIV. Come posso aiutare?

Il Video Femminile: MODELLO CHIEDE A 100 RAGAZZE DI FARE L'AMORE [FRANK MATANO] (Novembre 2018).

 
Anonim

Più di 1 milione di persone negli Stati Uniti hanno l'HIV. Quindi potresti conoscere qualcuno che vive con questo virus.

Poiché i modi più comuni per ottenere il virus sono attraverso il sesso non protetto o l'uso di droghe, gli adolescenti che hanno l'HIV possono sentirsi imbarazzati e vogliono mantenere il problema molto privato. Le persone possono anche nascere con il virus o essere infettate da una trasfusione di sangue in un altro paese.

Comunque una persona capisce, alcune persone con HIV potrebbero sentirsi sole, isolate e spaventate a volte. Più di ogni altra cosa, hanno bisogno di buoni amici come te su cui appoggiarsi e fidarti.

In primo luogo, impara i fatti

Se hai appena scoperto che un amico ha l'HIV, vorresti sapere cos'è e cosa non lo è. L'HIV è circondato da molte voci e disinformazione.

L'HIV rappresenta il virus dell'immunodeficienza umana.Il virus colpisce una parte fondamentale del sistema immunitario del corpo che combatte le malattie infettive. Ecco perché le persone con HIV possono contrarre gravi infezioni - il loro sistema immunitario perde il potere di combattere la malattia.

Alcune persone con HIV potrebbero avere quello che i medici chiamano "bassa carica virale", il che significa che stanno bene. Questo è il motivo per cui circa 1 persona su 5 che vive con l'HIV non sa di averlo.

Una grande preoccupazione per la maggior parte delle persone è che l'HIV può trasformarsi in una malattia chiamata sindrome da immunodeficienza acquisita - meglio conosciuta come AIDS. Ma non tutti con l'HIV svilupperanno l'AIDS. Mentre gli scienziati sviluppano medicinali migliori, sempre più persone con HIV vivono una vita sana e lunga.

Centinaia di adolescenti negli Stati Uniti vengono infettati dall'HIV ogni anno attraverso rapporti sessuali o aghi non protetti. Un numero molto minore di adolescenti con HIV sono nati da madri infette. Grazie ai nuovi trattamenti per le donne incinte, pochissimi bambini sono nati con l'HIV negli Stati Uniti in questi giorni. È anche estremamente raro che qualcuno negli Stati Uniti contragga l'HIV attraverso una trasfusione di sangue a causa di tutti i test effettuati sulle donazioni di sangue.

Oggi, c'è speranza che le persone affette da HIV non si ammalino mai, grazie a nuovi farmaci e test medici. Tuttavia, non esiste ancora una cura per il virus, proprio come non esiste una cura per virus come raffreddori e influenza. Le persone che vivono con il virus devono stare molto attenti a non correre rischi (come avere rapporti sessuali non protetti) che potrebbero esporre altri all'HIV.

Questo ci porta alla prossima cosa importante da sapere: non puoi contrarre l'HIV dal tipo di contatto casuale che avresti con un amico, come condividere un bicchiere, baciarti sulla guancia, abbracciarti o stringere la mano.

Quando un amico si confida in te

Se un amico ti dice di avere l'HIV, è un segno di fiducia. È importante rassicurare il tuo amico che non infrangerà questa fiducia raccontando agli altri. Avere una condizione medica come l'HIV è un'informazione personale e privata sulla salute.

Non aver paura di porre domande ai tuoi amici. Il tuo interesse e supporto possono aiutare il tuo amico a sentirsi meno impacciato o meno imbarazzato. Se il tuo amico non ha voglia di parlare, non insistere. Fai qualche ricerca online, ma assicurati di scegliere siti affidabili, come il Centers for Disease Control and Prevention (CDC) o il sito AIDS.gov.

In alcuni casi, potresti credere che un amico o un familiare di un amico ha l'HIV anche se non te l'hanno detto. Se è così, aspetta che il tuo amico si senta pronto a parlare - non chiedere. Invece, cogli l'opportunità di parlare in modo positivo e di supporto per le persone nei media o nei film che vivono con l'HIV, così il tuo amico sa che non lo giudicherai.

Aiutare il tuo amico a gestire lo stress

Le persone con HIV possono frequentare, fare sesso, sposarsi e avere famiglie. Avere l'HIV non significa che il tuo amico sarà malato o disabilitato dal virus. Ma, sfortunatamente, ci sono ancora molte informazioni false sull'HIV. È comprensibile se il tuo amico si sente impacciato e non vuole che altri amici o compagni di classe lo scoprano.

Se il tuo amico non vuole che altre persone lo sappiano, il tuo supporto e la tua cura saranno più importanti che mai. Lo stress può influire sul sistema immunitario e portare a problemi legati allo stress come ansia e depressione, così il tuo amico può davvero trarre beneficio dall'avere qualcuno con cui confidarsi e parlare.

Non aver paura di chiedere come si sente o di parlare il tuo amico di com'è vivere con l'HIV quando sei da solo insieme, specialmente se il tuo amico vuole parlarne. Fingere di non avere problemi non rende le cose migliori, ed evitare l'argomento può indurre il tuo amico a pensare che tu ti vergogni anche tu. Potrebbe essere utile chiedere: "hai voglia di parlarne?" Non concentrarti troppo sulla salute del tuo amico, però - quando le persone si sentono bene, potrebbero non voler essere ricordate sui problemi di salute.

È naturale per i ragazzi che vivono con l'HIV (e le persone che si prendono cura di loro) di provare tristezza, rabbia e una serie di altre emozioni. Se le cose sembrano essere troppo da gestire per il tuo amico, un terapeuta, un consulente o un altro professionista della salute mentale potrebbero essere in grado di aiutarti. Anche gruppi di supporto e ministeri possono essere grandi risorse di supporto.

Terapia e consulenza

Trovare il giusto supporto può aiutare a proteggere i ragazzi che vivono con l'HIV dallo stress, dalla depressione, dalla preoccupazione o dall'uso di droghe o alcol per sentirsi meglio.

Può essere difficile sollevare il tema della terapia o del counseling. Potresti provare a dire "Ho notato che sembri molto triste (o arrabbiato, o qualsiasi altra emozione tu abbia notato) di recente e sono preoccupato per te, so che hai molto da affrontare. Hai pensato di parlare? a un consulente? Di chi ti fidi di parlarne?

Se hai mai avuto un counseling, puoi dire quanto ti ha aiutato. Aprendoti con le tue informazioni personali, può aiutare il tuo amico a sentirsi meno intimidito dall'idea di ottenere supporto. È molto utile se puoi essere specifico fornendo un nome e un numero di un consulente o di un gruppo. Oppure, suggerisci al tuo amico di chiedere a un medico o un infermiere professionista. Follow-up per vedere se il tuo amico ha bisogno di aiuto per raggiungere un appuntamento.

Una clinica o un ospedale locale possono darti informazioni sui servizi di consulenza o sui gruppi di supporto per le persone che vivono con l'HIV / AIDS. Fai solo attenzione a non rivelare il nome della persona a cui stai ricevendo le informazioni, specialmente quando chiedi consigli ad amici o familiari.

Alzati per il tuo amico

Se i compagni di classe o altre persone sanno che il tuo amico ha l'HIV, potrebbero essere diffidenti e potrebbero non voler partecipare alle attività insieme. Il tuo amico potrebbe anche essere preso in giro o essere vittima di bullismo - ed è questa una delle ragioni per cui le persone che vivono con l'HIV spesso non vogliono parlarne agli altri.

Il tuo primo istinto potrebbe essere quello di difendere il tuo amico. Il modo migliore per farlo è non arrabbiarsi o ostilità verso i bulli, non importa quanto possano sembrare meschini. Comprendi (e rassicuri il tuo amico) che queste persone probabilmente sono semplicemente ignoranti sull'HIV. Possono persino credere alcuni dei miti e bugie sul virus. Cerca di educarli. Puoi dare il buon esempio con le tue piccole azioni, mangiando ogni giorno il pranzo con il tuo amico o collaborando con lui o lei in scienze naturali o scientifiche.

Se le cose peggiorano, non esitare a coinvolgere un insegnante o un altro adulto che conosce le condizioni di salute del tuo amico. (Se non riesci a trovare qualcuno che lo sappia, puoi comunque segnalare il bullismo ma non puoi dire nulla sul fatto che il tuo amico abbia l'HIV.)

Le leggi statali e federali come la legge Americans with Disabilities proteggono i diritti delle persone che vivono con l'HIV - incluso il diritto di partecipare alle attività scolastiche e sportive. Il tuo amico dovrà prendere precauzioni per evitare l'infezione e potrebbe dover limitare alcune attività a seconda di come si sente, ma non c'è motivo di perdere il divertimento.

Altre cose che puoi fare

Mantenerlo reale, ma mantenerlo positivo. Può aiutare a parlare del futuro e fare progetti in modo realistico e compassionevole. Non scrollarti di dosso le paure o le preoccupazioni del tuo amico su cose come farmaci, nutrizione, sesso, matrimonio, malattia o morte. Invece, cerca di offrire esempi realistici e specifici di personaggi famosi che vivono con l'HIV. (Nessun esempio ti viene in mente? Cerca online le celebrità che vivono con l'HIV, come Magic Johnson e Greg Louganis.)

Se il tuo amico è smemorato, chiedi se puoi aiutare dando promemoria su farmaci e appuntamenti. A volte la cosa migliore da fare potrebbe essere la più semplice - forse il tuo amico vuole solo prendere un film e dimenticarsene per un po '.

Offrire un supporto specifico e pratico. "Se c'è qualcosa che posso fare …" è una bella cosa da dire. Ma più specifica è l'offerta, meglio è. Porta i compiti al tuo amico se lui o lei deve perdere la scuola per un appuntamento medico. Se la malattia tiene il tuo amico a casa, prendi in considerazione l'idea di creare una pagina speciale su un sito di social network in modo che lui o lei possa rimanere in contatto con i compagni di classe. Visita il tuo amico e porta libri di battute, Mad Libs (ricorda quelli?), Commedie DVD, strani giochini - qualsiasi cosa tu pensi che la tua amica vorresti.

Prenditi cura di te

Per prendersi cura del tuo amico, devi anche prenderti cura di te stesso. Può essere difficile avere un amico che ha a che fare con una malattia cronica. Potresti avere paura quando il tuo amico è malato, ad esempio, o stressato se passi molto tempo a difendere il tuo amico.

Potresti anche lottare con la tentazione di ritirarti dalla tua amicizia di tanto in tanto in modo da poter evitare le sensazioni spiacevoli che hai. Ma il tuo amico ha bisogno di sapere se hai bisogno di spazio o se non ti senti bene e non vuoi passare nessun germe.

Quindi cosa dovresti fare?

Innanzitutto, non cercare di rispolverare le tue emozioni, specialmente quelle difficili. Prova a pensare un po 'a quello che senti. Probabilmente sentirai tristezza e forse paura, confusione o rabbia. Potresti anche non sapere cosa ti senti. Oppure non puoi collegare emozioni difficili con ciò che sta attraversando il tuo amico.

Certo, non vuoi appesantire il tuo amico con i tuoi sentimenti. Ma hai anche bisogno di supporto. Cerca di trovare qualcuno a cui rivolgerti, come un genitore o un consulente scolastico. Se il tuo amico ha fratelli, passa del tempo con loro. Probabilmente sentono molte delle stesse cose e tu puoi aiutarci a vicenda. Una volta che hai un modo di affrontare i tuoi sentimenti, sarà più facile non lasciarli intralciare da buoni amici.

Le due cose più importanti che puoi fare per il tuo amico sono di essere lì per supporto in qualsiasi modo si senta naturale e per mantenere privata la diagnosi dell'HIV del tuo amico. Essere lì per uscire o pranzare insieme può aiutare a mantenere le cose in prospettiva per tutti.

La vita è fatta per essere vissuta. Se gli amici sanno che ti interessano per loro - per le persone creative, intelligenti e divertenti che sono - questa può essere la cosa migliore che puoi fare per una persona che vive con qualsiasi tipo di condizione medica.