Immunizzazioni di tuo figlio: vaccino contro l'influenza

Il Video Femminile: Vaccinazione - Spot radio - Costruire Salute | Strategica Palermo (Novembre 2018).

 
Anonim

Qual è l'influenza?

L'influenza - ciò che molti di noi chiamano "l'influenza" - è un'infezione virale altamente contagiosa delle vie respiratorie.

Programma di immunizzazione influenzale

La stagione influenzale va da ottobre a maggio. La cosa migliore è ottenere un vaccino antinfluenzale il più presto possibile nella stagione, in quanto dà al corpo la possibilità di sviluppare l'immunità (protezione dall'influenza). Ma ottenere un vaccino antinfluenzale più avanti nella stagione è ancora meglio che non ottenere il vaccino.

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) ora raccomandano un vaccino antinfluenzale per tutti i 6 mesi di età e oltre (anziché solo determinati gruppi, come raccomandato prima).

Ma è particolarmente importante che chi si trova in gruppi ad alto rischio venga vaccinato per evitare problemi di salute a causa dell'influenza. Loro includono:

  • tutti i bambini da 6 mesi a 4 anni
  • chiunque abbia 65 anni e più
  • tutte le donne che sono incinte, stanno prendendo in considerazione la gravidanza, hanno recentemente dato alla luce, o stanno allattando al seno durante la stagione influenzale
  • chiunque il cui sistema immunitario è indebolito da farmaci o malattie (come l'infezione da HIV)
  • residenti di strutture di assistenza a lungo termine, come case di cura
  • qualsiasi adulto o bambino con condizioni mediche croniche, come l'asma
  • bambini o adolescenti che assumono regolarmente l'aspirina e sono a rischio di sviluppare la sindrome di Reye se prendono l'influenza
  • caregiver o contatti familiari di chiunque in un gruppo ad alto rischio (come i bambini di età inferiore ai 5 anni, in particolare quelli di età inferiore a 6 mesi, e quelli con condizioni ad alto rischio)
  • Nativi americani e nativi dell'Alaska

I bambini di età inferiore ai 6 mesi non possono ottenere il vaccino, ma se i loro genitori, altri operatori sanitari e bambini più grandi in famiglia lo prendono, questo aiuterà a proteggere il bambino. Questo è importante perché i bambini sono più a rischio di gravi complicazioni da influenza.

  • I bambini di età inferiore ai 9 anni riceveranno due dosi di vaccino antinfluenzale in questa stagione influenzale se hanno ricevuto meno di due dosi prima di luglio 2017. Ciò include i bambini che ricevono il vaccino antinfluenzale per la prima volta.
  • Quelli con meno di 9 anni che hanno ricevuto almeno due dosi di vaccino antinfluenzale in precedenza (nella stessa o in diverse stagioni) avranno bisogno solo di una dose.
  • I bambini di età superiore a 9 anni necessitano solo di una dose del vaccino.

Parlate con il vostro medico di quante dosi il bambino ha bisogno.

Tipi di vaccini antinfluenzali

Sono disponibili diversi tipi di vaccini. Un tipo (chiamato trivalente) protegge da tre ceppi del virus dell'influenza (di solito, due tipi di virus influenzali A e un virus dell'influenza B). Un altro (chiamato quadrivalente) protegge contro quattro ceppi.

Il vaccino è attualmente raccomandato per essere somministrato ai bambini per iniezione con un ago (iniezione antinfluenzale). È sicuro ed efficace

Anche se il vaccino antinfluenzale è entrato in una forma di spray nasale (o nebbia) in passato, il vaccino antinfluenzale spray nasale non è attualmente raccomandato.

Alcuni vaccini sono approvati solo per gli adulti in questo momento, come vaccini senza uova e colpi intradermici, che vengono iniettati nella pelle (anziché nei muscoli) con un ago più piccolo.

A volte si verificano carenze di vaccino e ritardi, quindi consultare il proprio medico in merito alla disponibilità.

Perché è raccomandato il vaccino antinfluenzale?

Sebbene il vaccino antinfluenzale non sia efficace al 100%, riduce ancora notevolmente le probabilità di contrarre l'influenza di una persona, che può essere molto grave. Inoltre, può rendere i sintomi meno gravi se qualcuno continua ad avere l'influenza dopo l'immunizzazione.

Anche se tu oi tuoi figli avete ricevuto il vaccino antinfluenzale l'anno scorso, questo non vi proteggerà quest'anno, perché i virus dell'influenza cambiano costantemente. Ecco perché il vaccino viene aggiornato ogni anno per includere i ceppi più attuali del virus.

A volte gli stessi ceppi sono inclusi nel vaccino un anno dopo il prossimo. In questo caso, è ancora importante ottenere un vaccino antinfluenzale stagionale perché l'immunità del corpo contro il virus dell'influenza diminuisce nel tempo.

Possibili effetti collaterali del vaccino antinfluenzale

Solitamente somministrato per iniezione nella parte superiore del braccio, il vaccino antinfluenzale contiene virus influenzali uccisi che non causano l'influenza, ma possono causare lievi effetti collaterali come indolenzimento, arrossamento o gonfiore nel sito di iniezione. Sono possibili anche febbre e dolori di basso grado.

Molto raramente, il vaccino antinfluenzale può causare una grave reazione allergica.

Quando ritardare o evitare l'immunizzazione influenzale

Alcune cose potrebbero impedire a una persona di ottenere il vaccino antinfluenzale. Parlate con il vostro medico per vedere se il vaccino è ancora raccomandato se vostro figlio:

  • ha mai avuto una grave reazione alla vaccinazione antinfluenzale
  • ha la sindrome di Guillain-Barré (una rara condizione che colpisce il sistema immunitario e i nervi)

In passato, si raccomandava che chiunque avesse un'allergia all'uovo parlasse con un dottore se la somministrazione del vaccino antinfluenzale fosse sicura perché si sviluppa all'interno delle uova. Ma gli esperti di salute ora dicono che la quantità di allergeni delle uova nel vaccino è così piccola che è sicura anche per i bambini con una grave allergia all'uovo. Questo è particolarmente importante durante una grave stagione influenzale.

Tuttavia, un bambino con un'allergia all'uovo dovrebbe farsi vaccinare contro l'influenza in uno studio medico, non in un supermercato, in una drogheria o in un altro luogo.

Se il tuo bambino è malato e ha la febbre, parla con il tuo medico della riprogrammazione del vaccino antinfluenzale.

Prendersi cura di tuo figlio dopo l'immunizzazione influenzale

Verificare con il proprio medico per vedere se è possibile dare o paracetamolo o ibuprofene per il dolore e la febbre e per scoprire la dose appropriata.

Un panno caldo umido o una piastra riscaldante sul sito di iniezione può aiutare a ridurre il dolore, così come lo spostamento o l'uso del braccio.

Quando dovrei chiamare il dottore?

Chiama se:

  • non sei sicuro se il vaccino debba essere posticipato o evitato
  • ci sono problemi dopo l'immunizzazione, come una reazione allergica o febbre alta, o se hai altre preoccupazioni