La tua cartella clinica

Il Video Femminile: Ritiro Referti e Cartelle Cliniche (Novembre 2018).

 
Anonim

Quali sono le cartelle cliniche?

Ogni volta che sali su un tavolo da visita del medico o ti rimbocchi la manica per un prelievo di sangue, qualcuno ne prende nota nella cartella clinica. Nel corso della giornata, il tuo medico ha scarabocchiato appunti su un cartamodello. Ciò accade ancora a volte, ma molti fornitori di servizi sanitari ora conservano record elettronici. Potresti sentire i medici chiamare queste EHR - abbreviazione di cartelle cliniche elettroniche.

I record elettronici rendono più facile per tutti i tuoi medici vedere le stesse informazioni. Quindi se il tuo dermatologo vuole darti una prescrizione, lui o lei può controllare se altri medici ti hanno dato medicinali che potrebbero reagire male con quello nuovo. Avere un record centrale come questo può aiutare i medici a prestare la migliore assistenza e ad alleggerire il paziente.

Comunque, è ancora bello sapere delle cartelle cliniche. Ad un certo punto, avrai bisogno di ottenere informazioni da loro, come se un college o un nuovo lavoro dovesse vedere un registro delle tue vaccinazioni prima di poter iniziare. Oppure potresti aver scelto un nuovo dottore e vuoi che lui o lei conosca la tua storia medica completa.

Quando inizi a prendere in carico le tue cure mediche, ti aiuta a sapere cosa c'è nella cartella clinica, come puoi ottenerle quando è necessario, chi è autorizzato a vederle e quali sono le leggi in vigore per mantenerle private.

Cosa c'è nella mia cartella clinica?

È possibile visualizzare le cartelle cliniche come un unico file in una struttura di archiviazione centrale da qualche parte. Ma in realtà i tuoi dischi sono in molti posti diversi. Ogni specialista che ti tratta conserva il suo file e fanno tutti parte della cartella clinica.

Anche i record elettronici non sono semplici. Ci sono diversi programmi e software, e non tutti gli studi medici usano lo stesso sistema. Per questo motivo, alcuni stati ora gestiscono i record in un modo che consente di condividere tutte le tue informazioni tra diversi operatori sanitari.

Le tue cartelle cliniche contengono le basi, come il tuo nome e la tua data di nascita. Includono anche le informazioni che fornisci al tuo medico di famiglia, al dentista o ad altri specialisti durante un esame. Quindi le tue risposte a tutte quelle domande che i medici chiedono - come come ti senti quel giorno - vanno nei tuoi dischi. I tuoi registri hanno anche i risultati di esami medici, trattamenti, medicine e qualsiasi nota che i medici fanno su di te e sulla tua salute.

Le cartelle cliniche non riguardano solo la tua salute fisica. Includono anche assistenza per la salute mentale. Quindi se tornassi alla terapia familiare quando avevi 6 anni e i tuoi genitori avessero divorziato, sarà da qualche parte nei tuoi archivi.

Posso vedere i miei record?

Sì. La legge degli Stati Uniti offre ai pazienti il ​​diritto di vedere, ottenere copie e, a volte, persino modificare le loro cartelle cliniche.

Se hai meno di 18 anni, il tuo genitore o tutore avrà probabilmente bisogno di chiedere copie delle cartelle cliniche per tuo conto. Ma dato che più Stati consentono alle persone di età inferiore ai 18 anni di prendere in carico i propri servizi sanitari, è possibile ottenere i propri documenti.

C'è una legge negli Stati Uniti che limita chi può vedere le cartelle cliniche. La legge, nota come HIPAA, ha lo scopo di aiutare i pazienti proteggendo le loro informazioni mediche da occhi indiscreti. Sei coperto da HIPAA dopo aver compiuto 18 anni. A quel punto, devi dare il permesso scritto alla gente di vedere le cartelle cliniche, anche i tuoi genitori.

Le cartelle cliniche possono essere fonte di confusione per le persone che non sono addestrate a leggerle. Ciò è particolarmente vero per i risultati dei test o le immagini come i raggi X e la risonanza magnetica. Qualcosa che può sembrare spaventoso potrebbe non essere nulla di cui preoccuparsi. Quindi se guardi i tuoi dischi da solo, tienilo a mente. Chiedi a un medico se hai domande.

Come li ottengo?

Per ottenere i tuoi record, inizia a capire chi ha le informazioni che desideri. Se si tratta di informazioni dentali, mettiti in contatto con l'ufficio del tuo dentista. Se si tratta di un problema di salute generale, probabilmente vorrai parlare con il tuo medico di famiglia.

Quando si tratta di richiedere cartelle cliniche, diversi operatori sanitari hanno diversi modi di fare le cose. Alcuni potrebbero chiederti di compilare un modulo di autorizzazione. Se è così, ti consigliamo di essere pronto con informazioni come questa:

  • Date hai avuto un trattamento o un servizio (come una degenza in ospedale). Se è passato un po 'di tempo e non ricordi le date esatte, richiedi i record da un intervallo di date, ad esempio 2000-2005.
  • Quali informazioni desideri. Hai bisogno dell'intero disco o di una parte di esso? Risultati dei test specifici? Pellicole radiografiche, risultati del lavoro sul sangue, ecc.?
  • Come vuoi ottenere le informazioni. Vuoi solo guardare i tuoi dischi per scoprire cosa c'è in loro? Hai bisogno della tua copia? Vuoi avere una copia inviata ad un altro fornitore di assistenza sanitaria? Entrambi?

L'ufficio di un fornitore di servizi sanitari potrebbe addebitare una commissione per coprire il costo di avere qualcuno fare copie. Alcuni uffici mettono i risultati dei test e gli studi di imaging su un CD-ROM. Probabilmente dovrai pagare i costi di spedizione per farti inviare i documenti a te o ad un altro dottore (se non li raccoglierai di persona).

Quanto tempo ci vuole?

La legge fornisce agli operatori sanitari fino a 30 giorni di tempo per fornire copie delle cartelle cliniche, ma quasi tutte le organizzazioni sanitarie forniscono i record molto più velocemente di così. La maggior parte delle persone riceve i propri record di assistenza non critica entro 5-10 giorni lavorativi. Se i record sono necessari più velocemente - come quando un paziente ha bisogno di cure mediche - l'operatore sanitario che detiene i record li rilascia di solito immediatamente.

Se è necessario ottenere record per situazioni non di emergenza (come passare a un nuovo medico), è meglio dare un sacco di preavviso. Consenti al fornitore di servizi medici che ha i tuoi record di sapere che desideri alcune copie in anticipo rispetto a qualsiasi appuntamento con il tuo nuovo operatore sanitario.

Possono dire di no?

Gli operatori sanitari possono dire di no alle richieste di registrazione - ma non succede quasi mai.Quando lo fa, è perché lo studio di un medico sta cercando di proteggere la privacy o la sicurezza di un paziente. Ad esempio, possono dire di no alla condivisione delle informazioni se non sono sicuri che la persona che chiede i record abbia il diritto di vederli. Oppure non possono rilasciare i record se pensano che ciò porterà a un paziente che viene danneggiato.

Se i fornitori di assistenza sanitaria negano l'accesso ai documenti, devono fornire i motivi per iscritto entro 30 giorni. Se una richiesta di informazioni mediche viene negata, un paziente ha il diritto di chiedere che la decisione venga rivista di nuovo.

Cosa succede se vedo un errore nella mia cartella clinica?

Se noti qualcosa che manca o qualcosa che pensi sia sbagliato nella tua cartella clinica, hai il diritto di chiedere una correzione. L'ufficio del medico spiegherà in che modo gestiscono le modifiche ai record e ciò che è necessario fare per richiedere una modifica. La legge fornisce agli operatori sanitari 60 giorni per apportare una modifica o rifiutare la richiesta.

Chi altri può vedere i miei record?

Le tue informazioni possono essere utilizzate e condivise con le seguenti persone o gruppi, quando necessario:

  • altri fornitori di assistenza sanitaria quando necessario per sostenere il trattamento e la cura
  • compagnie di assicurazione, Medicaid e altri gruppi responsabili del pagamento di medici e ospedali per la vostra assistenza sanitaria
  • agenzie di salute pubblica quando necessario per proteggere la salute del pubblico (ad esempio, segnalando quando malattie come il morbillo o l'influenza sono nella vostra zona)
  • le forze dell'ordine (per esempio, riportando una ferita da arma da fuoco alla polizia)
  • genitori o tutori se hai meno di 18 anni
  • famiglia, parenti, amici, ecc. - ma solo se voi (o un genitore o tutore, mentre avete meno di 18 anni) date il permesso

Che dire dei miei genitori?

I genitori hanno accesso alle cartelle cliniche dei loro figli fino a quando il bambino ha 18 anni. Tuttavia, molti stati ora lasciano ai medici la decisione di comunicare ai genitori alcune informazioni, ad esempio sul sesso o sull'uso di droghe. La legge afferma anche che i genitori non possono più vedere le cartelle cliniche di un adolescente se hanno concordato che il bambino può vedere un medico in modo confidenziale.

La maggior parte degli ospedali o dei medici fa ogni sforzo per proteggere la privacy dei pazienti quando si tratta di informazioni sensibili nelle loro cartelle cliniche. A volte un medico può ritenere che non sia nell'interesse di un adolescente dare informazioni ai genitori, anche quando un bambino ha meno di 18 anni.

Per i record di salute mentale (come le note che un terapeuta prende durante le sessioni di counseling) l'età in cui i genitori non hanno più accesso alle cartelle cliniche di un bambino è 15 o 16, a seconda dello stato.

Dopo aver raggiunto i 18 anni, i tuoi genitori non possono vedere i tuoi documenti - per legge. Per alcune persone, questo potrebbe non essere un problema. Potrebbe anche sembrare una buona cosa! Ma cosa succede se hai un problema di salute e hai bisogno che i tuoi genitori prendano decisioni riguardo alle tue cure se succede qualcosa? Se vuoi che i tuoi genitori abbiano accesso ai tuoi documenti dopo i 18 anni, dovrai firmare un documento che li autorizza a farlo, proprio come faresti con chiunque altro.

Devo conservare la mia documentazione medica?

È una buona idea. Molti esperti di assistenza sanitaria raccomandano che i pazienti conservino le loro cartelle cliniche personali (PMR). Se lo fai, puoi portare i tuoi PMR in visita a specialisti, nuovi medici o anche a un viaggio inaspettato al pronto soccorso. Poiché i PMR sono così utili, puoi scaricare app che ti aiutano a tenere traccia delle tue informazioni più importanti.

Il tuo PMR dovrebbe includere le seguenti informazioni:

  • il tuo nome, la data di nascita, il gruppo sanguigno e il contatto di emergenza
  • data dell'ultimo esame fisico
  • date e risultati di test e screening passati
  • principali malattie e interventi chirurgici, con le date
  • qualsiasi ferita che hai avuto e / o malattia per la quale sei stato trattato
  • eventuali allergie a cibi, farmaci, articoli per la casa, ecc.
  • un elenco di tutte le tue medicine, dosaggi e per quanto tempo le hai prese
  • malattie croniche, se presenti
  • una storia di malattie nella tua famiglia
  • eventuali sistemazioni che potrebbero essere necessarie per prendere decisioni mediche (come interprete della lingua dei segni, informazioni scritte a caratteri grandi, simboli illustrati, ecc.)

Una volta che hai compilato il tuo PMR, puoi tenerlo aggiornato richiedendo i risultati dei test e altri dati medici man mano che si presentano in futuro. Un'app è un ottimo modo per accedere sempre alle tue informazioni mediche. Ma, per quanto possa sembrare vecchio, è ancora meglio conservare una copia cartacea delle informazioni più importanti nel tuo portafoglio, nel caso ci sia un'emergenza.